NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter.
Rispettiamo la tua privacy. No spam.
Il design for all nella società orizzontale: progettare per la varietà umana in una società equa
Design for All Italia promuove una progettazione per l’individuo reale, inclusiva ed olistica, che valorizza le specificità di ognuno, coinvolgendo la diversità umana nel processo progettuale.
Design for All, Design, Associazione, Italia, Accessibilità, Progetto, Inclusivo
22446
post-template-default,single,single-post,postid-22446,single-format-standard,real-accessability-body,stockholm-core-2.3,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.4.1,select-theme-ver-8.9,ajax_fade,page_not_loaded,menu-animation-underline,side_area_uncovered,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-22399

Il design for all nella società orizzontale: progettare per la varietà umana in una società equa

Il progetto “Pensare: un antidoto contro ogni forma di discriminazione” ha l’obiettivo di contribuire, mediante convegni e attività laboratoriali, a favorire il rispetto della varietà umana, e pertanto la tutela dei diritti umani e delle libertà fondamentali.

Il convegno d’apertura, patrocinato dal Comune di Rosignano Marittimo e intitolato “Il design for all nella società orizzontale: progettare per la varietà umana in una società equa”, è aperto alla cittadinanza tutta e vuole essere un’occasione per riflettere sui principi espressi negli articoli 2 e 3 della Costituzione italiana, presentando la filosofia progettuale del Design for all quale strumento di realizzazione di una società orizzontale, ossia connotata dal riconoscimento di pari dignità sociale e dalla promozione dello sviluppo delle potenzialità di ciascuno, nel rispetto dei principi dell’I.C.F. dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.


I relatori

Pete Kercher è cofondatore, Past President e attualmente Ambasciatore di EIDD – Design for All Europe. Anglo-tedesco trasferitosi in Italia da oltre 40 anni, è designer strategico che opera in molti paesi europei, occupandosi del progetto dell’inclusione della diversità umana, con un interesse particolare per il campo del patrimonio culturale.

Consuelo Agnesi è un’architetta e professoressa a contratto all’Università degli Studi di Padova, nonché consulente, formatrice e relatrice in materia di accessibilità e Universal Design. È vicepresidentessa di CERPA Italia Onlus (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità). Collabora per i Piani di Accessibilità Urbana e l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche.

Quando
giovedì 16 settembre 2021 dalle ore 16:30 alle ore 19:30
Dove
Teatro Solvay, in via Ernesto Solvay n. 20, a Rosignano Solvay (LI) https://goo.gl/maps/1wyCkyDD8VE5i6XV8